Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

 

 

RAPPORTO SDGS 2019.
INFORMAZIONI STATISTICHE PER L’AGENDA 2030 IN ITALIA

 

L’Istat ha pubblicato la seconda edizione del Rapporto sui Sustainable Development Goals (SDGs) adottati con l’Agenda 2030 il 25 settembre 2015 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

 

Sustainable Development Goals (SDGs)

L’Agenda 2030, adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, e costituita da 17 obiettivi finalizzati all’eliminazione della povertà, alla protezione del pianeta e al raggiungimento di una prosperità diffusa.

 

Agenda per lo sviluppo sostenibile 2015-2030. Parte I: Fine della povertà estrema tra cui la fame

Agenda per lo sviluppo sostenibile 2015-2030: impatto umano sulla Terra

Agenda per lo sviluppo sostenibile 2015-2030: cambiamento tecnologico

Agenda per lo sviluppo sostenibile 2015-2030: disuguaglianza ed esclusione sociale

Agenda per lo sviluppo sostenibile 2015-2030: difficoltà di governance globale

 

 Rapporto ISTAT

 

Goal 01. Sconfiggere la povertà. Dati FVG

Goal 02. Porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare,migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile. Dati FVG

Goal 03. Garantire una vita sana e promuovere il benessere per tutti a tutte le età. Dati FVG

Goal 04. Garantire un'istruzione di qualità inclusiva ed equa e promuovere opportunità di apprendimento permanente per tutti. Dati FVG

 

 

 

 

 

 


 

 

NOTIZIE DAL MONDO

 

4 dicembre 2019. NOTIZIE 

L'Islanda dice stop all'olio combustibile in acque territoriali 

 

 

 

 


 

Gli ultimi dieci anni hanno portato un diffuso avanzamento sul fronte dell’istruzione inclusiva, ma l’Italia e ancora agli ultimi posti in Europa per numero di laureati, tasso di abbandono e competenze.

Mentre la popolazione mondiale continua a crescere, saranno urgentemente necessari più sforzi e innovazione per aumentare in modo sostenibile la produzione agricola, migliorare la catena di approvvigionamento globale, ridurre le perdite e gli sprechi alimentari e garantire a tutti coloro che soffrono la fame e di malnutrizione l’accesso al cibo nutriente.