La British Interplanetary Society fu fondata a Liverpool nel 1933

La British Interplanetary Society fu fondata a Liverpool nel 1933 da un gruppo di appassionati di volo spaziale che sognavano di usare la propulsione a razzo per volare sulla Luna.

#CorsaalloSpazio, #BritishInterplanetarySociety, #Megaroc, #Luna

La parola “Interplanetary” nel titolo della British Interplanetary Society era destinato a non limitare l’attenzione ai mondi vicini che circondano il nostro Sole, ma voleva coprire tutte le attività di esplorazione dello spazio in generale, anche nelle visioni più lontane come lo spazio interstellare.

Gli studiosi inglesi guardavano dunque lontano e negli anni precedenti la seconda guerra mondiale un gruppo della BRI progettò un razzo in grado di far atterrare tre uomini sulla Luna e poi fare ritorno sulla Terra.

Dopo la seconda guerra mondiale i membri della Società svilupparono delle idee per l’esplorazione dello spazio esterno.

Ralph A. Smith, che contribuì a ristabilire la società dopo la seconda guerra mondiale, inventò il primo strumento per i viaggi nello spazio : il Coelostat.

Il coelostat è un dispositivo costituito da uno specchio piatto che viene ruotato lentamente da un motore per riflettere continuamente una porzione di cielo in un telescopio fisso.  In questo modo l'immagine del telescopio è stazionaria e non rotante. 

Inoltre si svilupparono razzi a combustibile liquido per il lancio nello spazio, idee per la costruzione di stazioni nello spazio, l’esplorazione umana della Luna, lo sviluppo di sonde per indagare altri pianeti del nostro Sistema Solare e l’uso di telescopi spaziali per osservare stelle e galassie lontane.

Arthur C. Clarke fu il primo a suggerire il concetto di satelliti per le comunicazioni in un memorandum del 1945.

Smith ha anche scritto e illustrato il libro del 1947 "The Exploration of the Moon" che mostra il primo "satellite orbitale" concettuale (testo di Arthur C. Clarke), che si dice abbia ispirato sia John F. Kennedy che Stanley Kubrick . 

Chi era Arthur C. Clarke?

Arthur C. Clarke

Sir Arthur Charles Clarke (16 dicembre 1917-19 marzo 2008) è stato uno scrittore inglese di fantascienza , scrittore di scienze, futurista , inventore, esploratore sottomarino e conduttore di serie televisive.

Sir Arthur Charles Clarke (16 dicembre 1917-19 marzo 2008) è stato uno scrittore inglese di fantascienza , scrittore di scienze, futurista , inventore, esploratore sottomarino e conduttore di serie televisive.

Nel 1934, ancora adolescente, si unì al British Interplanetary Society . Nel 1945 propose un sistema di comunicazione satellitare che utilizzava orbite geostazionarie . 

Durante la seconda guerra mondiale dal 1941 al 1946, prestò servizio nella Royal Air Force come specialista radar e fu coinvolto nel sistema di difesa radar di allerta precoce, che contribuì al successo della RAF durante la battaglia d'Inghilterra . 

Clarke scrisse anche una serie di libri di saggistica che descrivono i dettagli tecnici e le implicazioni sociali dei missili e del volo spaziale. Il più notevole di questi potrebbe essere Interplanetary Flight: An Introduction to Astronautics (1950), The Exploration of Space (1951) e The Promise of Space(1968).

Clarke iniziò a ritagliarsi un posto anche come scrittore di fantascienza "scientifico" con il suo primo romanzo di fantascienza, Against the Fall of Night, pubblicato come romanzo nel 1948. Il libro fece molto successo e venne considerato un lavoro rivoluzionario per alcuni dei concetti che conteneva. Qualche anno dopo, Clarke revisionò e ampliò il romanzo ripubblicandolo nel 1953. In seguito lo riscrisse per una terza volta per diventare The City and the Stars nel 1956. 

 Nel 1948 scrisse "The Sentinel" per un concorso della BBC . Sebbene la storia sia stata rifiutata, ha cambiato il corso della carriera di Clarke in quanto fu la base per il film 2001: Odissea nello spazio.

La storia tratta della scoperta di un manufatto sulla Luna terrestre lasciato milioni di anni fa da antichi alieni. L'oggetto è costituito da un minerale levigato, ha una forma tetraedrica ed è circondato da un campo di forza sferico. Il narratore ipotizza a un certo punto che i misteriosi alieni che hanno lasciato questa struttura sulla Luna potrebbero aver utilizzato meccanismi appartenenti "a una tecnologia che sta oltre i nostri orizzonti, forse alla tecnologia delle forze parafisiche".

Il narratore ipotizza che per milioni di anni (evidenziato dall'accumulo di polvere attorno al suo campo di forza) il manufatto abbia trasmesso segnali nello spazio profondo, ma smise di trasmettere quando, qualche tempo dopo, venne distrutto "con la potenza selvaggia dell'energia atomica ". Il narratore ipotizza che questa "sentinella" sia stata lasciata sulla Luna come "segnale di avvertimento" per possibili specie intelligenti e spaziali che potrebbero svilupparsi sulla Terra.

La storia è stata adattata e ampliata nel film del 1968, 2001: Odissea nello spazio , con la regia di Stanley Kubrick .

 

Megaroc

Nel 1946 la BRI avviò un programma noto come Megaroc. Lo scopo del programma era quello di sviluppare un volo spaziale suborbitale in grado di fornire ascensioni con equipaggio fino a un massimo di 304 km (1 milione di piedi). Il velivolo è stato realizzato allargando e riprogettando un razzo V-2 dopo che HE Ross nel 1946  si rese conto che il razzo V-2 era "quasi grande da trasportare un uomo".  Il progetto fu presentato al Ministero dell'Approvvigionamento il 23 dicembre 1946, ma respinto. 

La proposta ha notevoli somiglianze con il successivo progetto americano Mercury. Gli stessi ingegneri della NASA avevano previsto che il razzo sarebbe stato in grado di realizzare per la prima volta un volo suborbitale con equipaggio tra il 1949 e il 1951 e in grado di inviare persone nello spazio in modo affidabile entro il 1951

Ralph Smith

Ralph Smith discute di progettazione di razzi con un giovane appassionato (BIS). Il disegno rappresenta il Megaroc con equipaggio

 

 

 

British Interplanetary Society

L'arte spaziale di Ralph Smith a Vauxhall

 

 

 



Continua a leggere


 L’American Rocket Society (ARS) iniziò la sua esistenza il 4 aprile 1930, sotto il nome di American Interplanetary Society. La società fu fondata da alcuni scrittori di fantascienza quali G. Edward Pendray, David Lasser, Laurence Manning e altri.

4 aprile 1930. Nasce l’ American Interplanetary Society


Il primo razzo postale è stato lanciato con successo il 2 febbraio 1931 sul Grazer Schöckl, trasportando circa 100 lettere alla vicina città di St. Radegund.

Friedrich Schmiedl, il pioniere della posta-razzo