Una nuova proposta nel mercato del turismo spaziale. Promette ai suoi futuri clienti la possibilità di osservare la curvatura della Terra e il nero dello spazio, stando comodamente seduti in poltrona

La navicella più sostenibile a emissioni zero. La gara per portare le persone nello spazio ha un nuovo concorrente: una capsula pressurizzata trasportata da un pallone per offrire un'esperienza comoda e più economica delle rivali

Il turismo spaziale continua a essere una frontiera che si arricchisce di novità e protagonisti. L’ultima arrivata nell’arena trainata da Virgin Galactic e SpaceX è Space Perspective, startup londinese che punta a portare i viaggiatori nella stratosfera in un modo diverso dai competitor. Il progetto di Jane Poynter e Taber MacCallum passa dalla Spaceship Neptune, capsula pressurizzata trascinata da un pallone alto circa 200 metri che ospiterà otto persone più il pilota.

La Spaceship Neptune

L'astronave viene portata nello spazio dal SpaceBalloon, azionato da idrogeno rinnovabile, senza razzi e senza l'impronta di carbonio associata. Invece di decollare, lo spaceship sale lentamente rendendo l'esperienza accessibile a chiunque sia idoneo dal punto di vista medico a volare con una compagnia aerea commerciale. 

L’idea non è nuova infatti ricorda il pioniere del 1931, Auguste Piccard, che con un sistema simile raggiunse per primo la stratosfera.

Il 27 maggio 1931, Auguste Piccard e Paul Kipfer decollarono da Augusta , in Germania , e raggiunsero un'altitudine record di 15.781 m (51.775 piedi) (9.8 miglia). (FAI Record File Number 10634)

Attualmente, l’idea è di guardare il nostro pianeta dallo spazio con una esperienza comoda e indimenticabile, con un viaggio di sei ore che include due ore per arrivare a 30.480 metri di altitudine (punto massimo), altrettante per tornare alla base, individuata nella piattaforma del Kennedy Space Center già utilizzata in passato per gli Shuttle, e altre due ore per navigare sopra l’atmosfera terreste. Un intervallo in cui i viaggiatori potranno osservare e condividere le sensazioni tramite i social media, mentre avranno a disposizione poltrone, bar e una grande finestra per guardarsi intorno.

Il Neptune è dotato di un sistema di discesa di riserva: quattro paracaduti situati tra la capsula e lo SpaceBalloon.  Questo tipo di paracadute è stato utilizzato dalle agenzie spaziali su più di mille voli nel corso di decenni con un tasso di successo del 100%.


Il viaggio del Neptune One

Il viaggio del Neptune One. Clicca sull’immagine per ingrandire

 

Il 18 giugno 2021, dal Kennedy Space Center, Florida, la Space Perspective ha testato il suo veicolo di prova dell'astronave Neptune One. Il veicolo è volato alla sua altitudine target e ha attraversato la penisola della Florida prima di precipitare nel Golfo del Messico dove è stato recuperato. Il volo ha avuto una durata di 6 ore e 39 minuti. Il Neptune ha raggiunto l’altezza di 30000 metri.

 

Space Perspective

I fondatori della Space Perspective facevano parte del team di progettazione ed erano membri dell'equipaggio in Biosphere 2. Un ambiente autosufficiente ermeticamente chiuso, Biosphere 2 è stato sviluppato come un laboratorio per conoscere il nostro pianeta e un prototipo praticabile per un ambiente di vita che potrebbe essere installato su altri pianeti.