Chertok e un certo numero di altri specialisti tedeschi arrivarono a Nordhausen il 14 luglio 1945

Alla fine di giugno, gli ingegneri sovietici che lavorano in Germania hanno ricevuto la notizia che l'esercito sovietico stava per conquistare la regione tedesca della Turingia, sede dello stabilimento di produzione dell'A-4. Chertok e un certo numero di altri specialisti tedeschi arrivarono a Nordhausen il 14 luglio 1945.

#Nordhausen, #Chertok, #Mittelwerk, #V2

I sovietici avevano ereditato il massiccio dell’Harz ma gli americani erano riusciti, in gran segreto, a portar via componenti sufficienti per assemblare 100 V2 negli Stati Uniti. In ogni casso rimanevano ancora tonnellate di parti di razzo che l’Armata Rossa non avrebbe avuto problemi a costruire le proprie V2.

Dopo un ritardo di 11 giorni, i sovietici entrarono a Nordhausen. In testa al contingente c’erano gli specialisti tecnici del comitato speciale per la ricerca missilistica. Boris Chertok, esperto dei sistemi di controllo, aveva il compito di sovrintendere alle operazioni alle operazioni.

Boris Chertok Yevseyevich (1912 - 2011) è stato un  ingegnere russo  e fu il progettista dei sistemi di controllo nel programma spaziale dell’Unione Sovietica, successivamente lavorò presso il Roscosmos . La principale responsabilità sotto la sua guida si basava principalmente sul sistema di controllo computerizzato dei missili russi e del sistema di missilistica. Scrisse il libro in quattro volumi “Rockets and People”.

Nel frattempo Wernher von Braun, ottanta scienziati con le loro famiglie furono portati a Witznenhausen, 64 Km da Nordhausen, nella zona americana.

La città di Nordhausen era stata in gran parte distrutta dai bombardamenti alleati. I britannici e gli americani, con l'aiuto dell’aviazione russa, avevano cercato di impedire la produzione di missili. Mentre erano riusciti a distruggere la città, non avevano inflitto alcun danno alla fabbrica sotterranea e al vicino campo di concentramento di Dora.

Gli scienziati russi ispezionano le gallerie di Mittelwerk

Inizialmente ispezionarono il campo di sterminio di Dora. Gli americani avevano già sepolto i morti e curato i sopravvissuti. Nascosto tra le baracche trovarono una piattaforma giroscopica (vedi nota).

Dopo una breve ispezione dell'orribile campo di Dora, gli scienziati si sono affrettati a ispezionare Mittelwerk. La prima ispezione della leggendaria fabbrica di missili Mittelwerk sotterranea durò quasi due giorni.

Le due gallerie sul lato sinistro di Mittelwerk erano fabbriche di motori turbogetto per aerei BMW-003 e JUMO-004. Alla fine del conflitto mondiale, due esemplari di BMW-003 requisiti dall'Armata Rossa, spinsero il prototipo del primo aereo a reazione dell'Unione Sovietica, il Mikoyan-Gurevich MiG-9. I disegni del progetto dei motori BMW furono presi dalle forze sovietiche nella fabbrica di Basdorf-Zühlsdorf, vicino a Berlino, e da quella vicino a Nordhausen.

La terza galleria di Mittelwerk fu utilizzata per la produzione delle "bombe alate" V-1. La produzione in serie dei V-1 iniziò nel 1943. Solo la quarta galleria era dedicata all'assemblaggio e test di missili A-4.

I russi scoprono l’esistenza dell’Operazione Paperclip

Come sempre accade, l’intelligence osservava quello che gli americani facevano.

Chetok, nel suo libro, racconta come il commissario politico del vice comandante della divisione richiamò il personale scientifico per i loro comportamenti nelle locande della zona:

"Il quartier generale dell'ottava armata delle guardie si trova a Weimar. È sotto il generale VI Chuykov, che per il momento è stato assegnato a capo dell'amministrazione militare sovietica in Turingia. Siete obbligati a coordinare le vostre azioni future sull'uso di specialisti tedeschi, e in particolare i contatti con gli americani, con l'amministrazione militare sovietica in Rappresentanti della Germania (SVAG). Smersh ha riferito attraverso i suoi canali che i servizi di intelligence americani stanno conducendo operazioni ad ampio raggio per catturare specialisti tedeschi. Secondo informazioni attendibili, alcuni dei tuoi compagni di bevute la scorsa notte non erano ufficiali di combattimento, ma uomini a cui è stato assegnato il compito di "concludere" il sequestro di specialisti tedeschi, cercare l'armamentario missilistico rimanente e monitorare le azioni dei russi a caccia di segreti tedeschi”.

Successivamente, si scoprì che l'operazione degli americani per sequestrare i segreti dei missili tedeschi era condotta da un gruppo con il nome in codice "Paperclip".

 

 

Nota 1. Un sistema di navigazione inerziale (piattaforma giroscopica ) è un dispositivo di navigazione che fornisce informazioni su posizione, velocità e accelerazione di un dato veicolo.  I primi prototipi di sistemi di navigazione inerziale, originariamente sviluppati per la guida dei razzi, furono costruiti dal pioniere della missilistica americano Robert Goddard ed in parallelo dall'ingegnere tedesco Wernher von Braun. Il primo sistema progettato per il razzo V2 consisteva di due giroscopi e un accelerometro che consentivano di mantenere il razzo orientato verso il corretto azimut

 

Annie Jacobsen, Operazione Paperclip. Come gli scienziati nazisti hanno costruito l’America,  2014

Boris E. Chertok, rocket and people vol 1, 2005